top of page

Come nasce l'idea per un piatto Azuki?

Aggiornamento: 14 nov 2023


La mission di Azuki è reinterpretare l’arte del sushi con creazioni uniche, portando lo standard del sushi fusion ad un livello superiore.

Ma vi siete mai chiesti come nasce l’idea per un piatto Azuki?

L'ispirazione può provenire da diverse “fonti”: può trattarsi di un piatto del passato rivisitato o di un ingrediente particolare o, perché no, anche da una semplice passeggiata per strada, dalla lettura di un libro, da un disegno, un'opera d'arte, un viaggio all'estero o da una serie di esperienze e sapori che generano sensazioni che portano alla creazione di una fusione perfetta tra gusto, estetica e sensorialità.

La progettazione diventa l'arte di combinare ingredienti diversi secondo una ricetta precisa per ottenere un risultato finale di buon gusto e piacevole impatto visivo.

Il ruolo dello chef

Un ruolo chiave lo ricopre, naturalmente, lo chef: il suo supporto è fondamentale per realizzare una cucina creativa che sia in grado di solleticare e stuzzicare tutti i nostri sensi. Secondo Ferran Adrià, "la cucina, come l'architettura, si manifesta nella costruzione". Il cuoco, come l'architetto, si basa su una serie infinita di risorse creative che permettono di creare meraviglie dai materiali da costruzione di base. Ma anche con i marmi più pregiati o il miglior caviale, il successo non è garantito. L'architettura, come la cucina, si evolve e dura sotto forma di ricordi e sapori.

Un po’ chef, un po’ architetti

È il cibo il protagonista assoluto, dallo schizzo iniziale al piatto finale. Per costruire un buon piatto, occorre essere un po’ chef e un po’ architetti: proprio come nel caso di una scultura, che viene plasmata a piacimento, si parte dalla scintilla e si arriva altrove. L'ispirazione può arrivare da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, ma è solo grazie allo studio e alla progettazione che si ottiene l’eccellenza.



12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page